Prossimi Tornei

*** ALLEZ LES BLEUS!!! ALLEZ LES BLEUS!!! ALLEZ LES BLEUS!!! ***
Ci troviamo il venerdì sera dalle 21 alle 24 in "Location" a Busto Garolfo, telefonare al 347-2681083 (Fabrizio)

lunedì 19 giugno 2017

Ah Ah Ah....(dal sogno alla realtà)


Pozzoli, Maiandi, Baj (con la J), De Pascale e Ciboldi

Cinque Flickers nella storia.
Qualcuno che ci inseriva tra i favoriti per la promozione in realtà c’era (intenditore!) ma non era a conoscenza di tutte le piccole e grandi difficoltà che abbiamo avuto nell’organizzare la presenza all’evento in queste ultime settimane.
Il Ciby con il ginocchio a pezzi (menisco e legamenti), Fabrizio colpito da sciatica 5 giorni prima, Vittorio a Stoccolma per lavoro, incerto fino all’ultimo e poi bloccato per 12 ore a Francoforte per una coincidenza persa… i continui appelli (disperati) del Ciby per rimpolpare la rosa, numericamente e qualitativamente, che però non sortiscono effetto.
E poi organizzazione logistica assolutamente improvvisata all’ultimo, con tre di noi che viaggiano in motorhome, uno in treno (costretto a comprare due biglietti causa sciopero del venerdì) ed uno che stava in giacca e cravatta 2.400 km più a nord a poche ore dall’evento. Organizzati per dormire in tre posti differenti e non vicini…  ed a cenare il sabato sera su tre tavoli diversi.
Alla fine, lo dobbiamo dire, un po’ fuori dai denti… come avremmo affermato, in caso di promozione in B di Calcio da Tavolo che sarebbe stata una promozione meritata sia sul campo che (soprattutto) fuori, con un’organizzazione davvero importante ed un sostegno del gruppo davvero commovente… ecco dobbiamo ammettere che invece questa serie A di subbuteo è stata meritata principalmente sul campo.
Certo i nostri cinque “eroi” hanno potuto sentire costantemente via social l’affetto e la partecipazione dei compagni, ma alla fine si sono presi completamente loro cura della “bestia”, cavalcandola a spese loro e con il forte rischio di… andarci ancora una volta “soltanto vicino”…
Questa volta il rischio di fallimento e della conseguente delusione sarebbe caduto principalmente proprio sui singoli… Non sarebbe stato per tutti un dramma, perché quando si investe così poco su qualcosa, poi non ce la si può nemmeno prendere troppo nel caso gli eventi non siano favorevoli… ma qualcuno che in realtà ci teneva davvero c’era… ed alla fine è giusto rendere merito al Ciby, a Simone, a Fabrizio, a Vittorio ed a Marco che questa serie A è innanzitutto loro, anche se da oggi diventa patrimonio (ingombrante) della ASD Flickers Milano, che si ritrova IN SERIE A e dovrà fare di tutto per rimanerci… e magari, perché no,  sognare in grande in futuro.

Prima di passare alla cronaca ed ai commenti finali ci sia consentito di fare i complimenti davvero sinceri ai ragazzi di Livorno… a Michele, Flavio… tutti !! Un’organizzazione splendida per un’edizione da ricordare.    E se posso aggiungere, l’occasione di scoprire una città forse poco conosciuta ma bellissima, con delle piazze splendide, una zona del porto piena di fascino ed una cucina davvero fantastica. Non vediamo l’ora di tornarci.


Gli incontri di sabato 17 giugno
Vittorio arriva a Malpensa alle 10:15 e si fionda in auto. Deve passare da casa e poi via… ma è costretto a saltare i primi due incontri.
AOSTA-FLICKERS 2-2
Navarra G. - Ciboldi 5-0
Navarra O. – Pozzoli 1-6
Boniface – Baj 0-2
Filippella – Maiandi 4-0
Contro Aosta sono loro a scegliere di non rischiare gli scontri diretti ed impostare i match per il pari.
Marco e Simone in sicurezza, Ciby e Fabrizio però in grossa difficoltà. Alla fine anche differenza reti negativa nonostante la goleada di Simone… inizio col freno a mano tirato ed un po’ di tensione per i troppi goal subiti nel finale.

FLICKERS-BOLOGNA 3-0
Maiandi – Cevolani 1-0
Pozzoli – Bigi 0-0
Baj – Montecalvo 8-0
Ciboldi – Tozzi 6-0
Simone ha forse sparato troppe cartucce contro Aosta e non va più in là di uno 0-0… Marco ed il Ciby però dilagano e Fabrizio coglie la sua prima vittoria. Nell’intervallo arriva finalmente anche Vittorio ed ora siamo più tranquilli.

SAN MINIATO-FLICKERS 0-3
Geri - Pozzoli 1-2
Panicucci – Maiandi/Ciboldi 1-1
Cappelli – Baj 0-4
Sani – De Pascale 0-2
I ragazzi di San Miniato sono decisamente più tosti di quanto alla fine reciterà la classifica ed il 3-0 con cui li regoliamo non è assolutamente paragonabile con l’identico punteggio dell’incontro precedente. L’esordio di Vittorio è in sicurezza, ma il solo Marco dilaga. Simone di misura, Fabrizio/Ciby bloccano la loro gara.
Via verso le docce, dopo una giornata di caldo davvero soffocante.
Sette punti, siamo terzi dietro Black Rose e Warriors (9 punti) ed un punto davanti a Firenze, che sarà la nostra prima avversaria della domenica.

Gli incontri di domenica 18 giugno
FLICKERS-FIRENZE 2-0
Pozzoli – Cherici 3-1
De Pascale – Pini 3-0
Baj – Faraoni 1-1
Maiandi/Ciboldi – Cattani 2-2
Simone e Vittorio mettono l’incontro in discesa e quando anche Marco passa a condurre siamo tranquilli del successo. Alla fine sarà solo 2-0 perché Marco subisce il pari (non sembra in grande giornata) ma crediamo di avere fatto un passo decisivo verso i playoff almeno…
I nostri prossimi avversari saranno i Warriors, appena sconfitti da Aosta. Siamo secondi in classifica ora e se mai  li battessimo sarebbe quasi… Paradiso.

FLICKERS-WARRIORS 2-2
De Pascale - Finardi 2-0
Pozzoli – Tecchiati 1-0
Ciboldi – Ricco 0-1
Baj – Bianco 0-3
Forse non schieriamo al meglio la squadra, almeno per quanto riguarda gli ultimi due incontri, quelli poi in effetti persi… L’inizio per Marco è shock, subito sotto 0-2 ma per fortuna Vittorio ed il “killer” vanno avanti. Arriva però anche il goal di Ricco e siamo in parità. Nulla si schioda nella ripresa perché Marco continua a divorarsi occasioni pazzesche. Nervosismo sul campo di Simone, che però alla fine porta a casa un risultato importantissimo. Intanto i Black Rose fuggono con quattro punti di vantaggio su di noi, mentre Aosta (a tre punti) e Rosa Nera (a quattro punti) rimontano. Ci aspetta lo scontro al vertice e temiamo di essere risucchiati.

BLACK ROSE-FLICKERS 2-1
Gara - Ciboldi 3-2
Guidi – De Pascale 0-0
Strazza – Pozzoli 2-0
Minetti/Capelli – Baj 0-3
Quando scocca il quindicesimo minuto siamo addirittura avanti, con Marco 2-0 su Minetti ed il Ciby eroico contro Gara (1-0) ma nel recupero una prodezza di Gara rimette il match in parità.
Poco accade nel secondo tempo, con Marco che la chiude e Simone che deve cedere a Strazza… Vittorio controlla benissimo Guidi e cerca anzi qualcosa di più.
Quando a due minuti dalla fine è giunto il momento di controllare il finale però il Ciby subisce un uno-due terribile da Gara ed ha solo il tempo per il goal che rende meno amara la sconfitta.  La buona notizia è che però… Marco è tornato tra noi…
Black Rose matematicamente in A a quota 18.
I romani giocheranno l’ultima con i Warriors, che tornano secondi a quota 13 avanti di due punti sulla coppia Flickers/Aosta (11). Rosa Nera che batte Firenze ed ora spera nei playoff, che sarebbero realtà se… battessero proprio noi Flickers nell’ultimo, terribile scontro diretto. Situazione complicatissima, con calcoli su differenza incontri e classifiche avulse che verranno vanificati soltanto negli ultimi secondi di match.

ROSA NERA-FLICKERS0-3
Arena - Pozzoli 1-4
Bressi – Baj 1-2
Perrino – De Pascale 2-2
Signorelli/Marziani – Maiandi/Ciboldi 2-3
Dopo il primo tempo  i playoff sembrano già al sicuro, con il doppio importantissimo vantaggio che Simone e Fabrizio portano in dote. Vittorio è sotto contro il forte Perrino, mentre Marco non riesce a scardinare la difesa di Bressi. Intanto Warriors e Black Rose in parità. Aosta è avanti… si fa veramente dura per la promozione diretta.
Nel secondo tempo il Ciby (subentrato a Fabrizio) contiene il ritorno di Marziani (subentrato a Tania Signorelli) mentre Marco finalmente trova la via del goal e Vittorio di orgoglio riesce a mantenere la propria imbattibilità personale. Il 3-0 finale è buono per la classifica ma non basta da solo…
Buttiamo un occhio sugli altri campi con non troppa fiducia e scopriamo che…
…Aosta ha subito il pareggio da Firenze a tre secondi dalla fine e rimane due punti sotto di noi…
…ma soprattutto che i Warriors, in vantaggio fino a tre minuti dalla fine, hanno subìto il ritorno degli orgogliosi Black Rose e sono stati sconfitti per 1-2.
Ci abbracciamo quasi increduli e parte spontaneamente, per la prima volta nel weekend, il nostro grido “Allez Les Bleus”…
L’amico Simone Trivelli, un grande sia come persona che come giocatore di un gruppo fantastico come la Lazio, terza in serie A, si verrà a complimentare con noi e ci dirà: <<Ho capito che ce l’avevate fatta quando ho sentito il vostro “grido di battaglia”>>. Che soddisfazione. Ci verrà ad abbracciare anche il mio Maestro Stefano De Francesco, che si ricorda di quando davvero giocavo bene eh eh eh… dal prossimo anno, da avversari diretti, dovremo farci trovare tirati a lucido per non fare brutte figure…
Frenetici messaggi Whatsapp a gruppi ed amici.
Ci tocca aspettare la premiazione e l’arbitraggio del playoff di serie C tra Serenissima e Versilia lo affrontiamo con sollievo, contenti di non dovere essere ancora in campo a scannarci…
Qualcuno di noi, nel frattempo, riesce pure a farsi una doccia !!!
Quando poi un giocatore di una squadra blasonata dopo la premiazione viene da noi e ci dice: “Milano ora ha nuovamente una squadra in serie A” per un attimo sorridiamo… ma poi dentro di noi cominciamo a pensare un po’ meglio alla portata della nostra piccola, grande impresa…
La partecipazione a questi Campionati a Squadre di subbuteo in termini numerici e qualitativi garantisce importanza e futuro al movimento e consente di ipotizzare che tra un paio d’anni le gerarchie nelle due serie maggiori saranno certamente più assestate ed ancor più veritiere. Confermarsi nella massima serie per i Flickers non sarà semplice ma il lavoro comincia adesso…
Essere arrivati alla promozione con soli due “basculanti” puri (Ciboldi e Pozzoli) e con tre giocatori di CDT che si saranno allenati si e no due o tre volte ed hanno usato squadre comprate una settimana prima ci mette di fronte a due diversi stati d’animo e ci impone alcune considerazioni.
Da un lato una strana sensazione, quasi di “pudore” per avere conquistato (non senza sforzo ma certamente con merito) un obiettivo per cui si è lavorato in stagione poco e male, snobbandolo quasi…  in particolar modo facendo il raffronto con quanto si è raccolto nella C di Calcio da Tavolo rispetto a quanto investito, seminato e meritato sotto tutti gli aspetti.
Dall’altro lato la consapevolezza del potenziale ancora inespresso di questa squadra che ora si trova a dover fare i conti con una responsabilità ben maggiore in termini d’immagine. Ci si dovrà strutturare certamente in modo molto più forte, perché in serie A non basterà la predisposizione naturale o l’improvvisazione. Ci si dovrà allenare meglio e cercare per tempo i materiali più idonei al proprio gioco.
Un pizzico di buona sorte ogni tanto non guasta… diciamo il nostro lato (ci)BI questa volta è riuscito a non vanificare quanto espresso sui panni.  Detto questo, comunque….. che goduriAAAAAAAA !!!!!

Ora aspettiamo di scoprire qualche anima basculante in più all’interno dei Flickers e saremo pronti ad accoglierla a braccia aperte. La serie A di subbuteo, che può essere importante anche in chiave-mercato, deve essere intesa come patrimonio di tutti: un patrimonio anche di immagine davvero importante, che può aiutarci ad acquisire maggiore sicurezza e mentalità vincente, da trasporre poi anche sui campi di CDT.

lunedì 24 aprile 2017

E' stato solo un sogno...




Il goal all’ultimo secondo dell’ultima partita del Picchio contro Biella che ci esclude dai Playoff è un finale fin troppo scontato, che sembra quasi impossibile da immaginare...
Credo che nemmeno i registi americani più banali avrebbero osato scrivere un finale così perfettamente beffardo...  eppure è andata proprio così.
Ci svegliamo quasi increduli da un bel sogno che abbiamo cullato dal primo minuto della prima partita del girone di andata, ma che probabilmente non abbiamo fatto di tutto per alimentare.
Quando si è padroni del proprio destino lo si deve agguantare con le proprie mani e non lasciare che siano altri a facilitarti il compito. La sfortuna non esiste. La fortuna è l’alibi dei perdenti...
Detto questo è anche doveroso dire che non siamo nemmeno stati fortunati e che abbiamo talvolta raccolto meno di quello che avremmo meritato. Se c’è una squadra che più di altre meritava di arrivare al Playoff, questa era la nostra, però grandissimo onore ai ragazzi del Picchio che avevano iniziato malissimo sabato (tre sconfitte nelle prime tre partite) e che si sono ricompattati alla grande proprio dalla partita contro di noi al quarto turno e che ci hanno comunque creduto fino in fondo: grandi !! Perderanno il playoff contro gli organizzatissimi ragazzi dell’Umbria TS.
Due filiali importanti... non a caso appartenenti a due club genuini, formati da persone vere.

Le due squadre direttamente promosse sono: Bagheria, seconda assoluta, un gruppo numeroso e giovanissimo, straripante per entusiasmo, unione, energia e classe... in campo e fuori, con campioni e campionesse del presente e del futuro... ed una forte e bella organizzazione che alla fine aiuta a fare la differenza; ... e Fiamme Roma, prima assoluta, un club che già dimostra di essere di categoria superiore in termini di compattezza e carisma fuori dal campo e che non ha punti deboli nello schieramento... dovrà forse ampliare un poco la panchina, ma ha già alcuni giovanissimi futuri campioni in cui credere...
Fa piacere quando a vincere sono gruppi del genere. Gruppi di persone che si ritrovano quotidianamente per giocare e crescono insieme dal punto di vista tecnico ed umano.
Gli otto Flickers che si sono giocati la promozione im B, fino all'ultimo secondo...
Noi Flickers purtroppo dal punto di vista della “dispersione territoriale” abbiamo qualche problemino... ma siamo certi di potere vantare la stessa unione morale e di intenti di questi grandissimi club. Abbiamo scelto di unire prima di tutto “le persone” al di là della loro residenza. Una sorta di Club Virtuale che diventa istanza fisica nei momenti importanti della stagione e che esprime poi come d’incanto una forza ed un'immagine di unione che non ha nulla di artificiale.
Prova ne sia il fatto che questa volta eravamo presenti in 8 e ben tre di noi non hanno giocato un solo match ma li hanno arbitrati tutti. Questo diventa possibile solo se si percepisce qualcosa che va al di là del puro agonismo, della categoria o delle graduatorie di merito tecnico. Il Gruppo diventa la prima cosa. Non è facile mantenere un equilibrio del genere, in particolar modo abitando a grandi distanze, ma finchè ci sarà l’impegno di tutti questo sarà possibile.
Tutte le cose hanno un inizio ed una fine. Speriamo tutti che questo “Nuovo Ciclo Flickers” iniziato l’nanno scorso con il mantenimento della categoria (da neopromossa) e proseguito quest’anno con un playoff promozione solo sfiorato ma ampiamente meritato non sia che agli inizi... solo il tempo (che nell’era 2.0 scrorre velocissimo) potrà dirlo ma da oggi siamo già intenti a programmare la nuova stagione e pensare a tanti progetti, che possano dare le giuste motivazioni ad ogni giocatore, nessuno escluso Senza domenticare che a giugno proveremo a conquistare la serie A di Subbuteo a Livorno.

Ma veniamo alla fredda cronaca.
Sabato 22 aprile.

Flickers Milano-Vomero 4-0
Vittorio De Pascale e Paulo Gouveia vanno via in scioltezza rispettivamente contro Mancaruso e Sepe e quando anche Marco Baj si scioglie contro Porcelli il gioco è fatto. Alla fine arriva anche il sigillo di Geoffrey Marain contro Impallomeni. Inizio da capolista conscia del suo ruolo, Vittoria di autorità che fa ben sperare.

Flickers Milano -Versilia 2002 2-0
L’incontro è insidioso ma i due “vecchietti” si sono scaldati e confermano di essere in ottima giornata. Hanno forse gli incontri più insidiosi, ma sia Vittorio (5-1 a Conti) che Marco (4-1 a Visani) non mostrano tentennamenti.Va meno bene sugli altri due campi, dove Geoffrey e Paulo stentano contro Casanova e Bacci e sono sotto... sarebbe un pareggio che potrebbe minare le nostre sicurezze, ma a trenta secondi dalla fine, praticamente in contemporanea, entrambi i nostri “foreigners” impattano con grande grinta ! Seconda vittoria, avanti così !

CT Chieti-Flickers Milano 1-1
Sulla carta un incontro abbastanza tranquillo, ma le avvisaglie della risicata vitoria contro Versilia dovrebbero forse suggerirci maggiore prudenza. Un Vittorio in gran forma viene lasciato a riposo e le cose non vanno per il verso sperato. Solo Marco la chiude già nel primo tempo contro Simone Di Pierro, mentre Francesco e Geoffrey non riescono a sfondare. Addirittura Paulo è sotto 0-2  all’intervallo contro Monticelli. L’ingresso di Vittorio su Paulo è tardivo (finirà 2-3 con un parziale positivo di 2-1) ma perdiamo due punti d’oro.

Picchio Ascoli-Flickers Milano 2-1
Giochiamo contro un Picchio reduce da tre sconfitte su tre incontri, ma vediamo nei loro occhi la voglia di ricompattarsi per cercare una vittoria che possa rappresentare una svolta nel loro torneo. Le nostre certezze sono state incrinate dai due punti persi contro Chieti e la situazione psicologica non è delle più semplici.
Un Marco davvero dagli “occhi di tigre” la chiude già nel primo tempo contro Ciabattoni (3-0) ma Vittorio incontra le prime (ed uniche) difficoltà di giornata contro Troiani (1-2 finale)... purtroppo Geoffrey è di nuovo in difficoltà e non riesce a contenere Fucci (1-3 finale)... ci si aspetta che almeno Paulo riesca a portarla a casa... ma l’ingresso di Migliori consente al Picchio di trovare il pareggio e la vittoria di squadra che cambierà le sorti del nostro girone. 
 
Flickers Milano -Subbuteisti Modena 4-0
E’ un momento chiave, siamo in difficoltà.
Marco e Mirko si prendono le responsabilità di dire le parole giuste al momento giusto e ritroviamo la voglia di crederci. Sappiamo che dobbiamo vincere gli ultimi due incontri di giornata perchè dopotutto... domani è un altro giorno...
Modena va allontanata in classifica e siamo consci che... “The time is now”.
Non ce lo lasciamo dire due volte e si gioca alla morte. Vittorio non lascia scampo a Cicognani e Paulo a Baraldi.  Geoffrey lotta contro Conti ed alla fine ha la meglio, così come Marco contro Montanari, rimontato di autorità. Siamo ancora vivi.

Unione Venezia Mestre-Flickers Milano 0-3
Contro Mestre siamo sicuri di noi stessi finalmente e l’incontro ci consente di rilanciare Francesco, che non fallisce l’occasione schiantando Velli/Stringari... mentre Vittorio gestisce l’ostico Renaldini chiudendo il primo tempo sul 2-0 e gestendo nella ripresa.
Ancora una volta qualche difficoltà per Geoffrey, che avrà ragione di Tacchia solo di misura e per Paulo, un po’ nervoso contro Natale (entrerà Marco a confermare il pari).
Vinciamo comunque in scioltezza e la “Pizza and Weiss” serale al solito “tavolo 17” è strameritata.... dal prox anno però si cambia pizzeria però... o numero di tavolo eh...

Solite grandi risate (aiutate dalla prestazione dell'Inter contro la Fiorentina sul maxi-schermo), discorsi sul futuro e grandi speranze per la giornata a venire... classifica molto promettente, ma restiamo con i piedi per terra.


Domenica  23 aprile (“...un altro giorno”...)
Fiamme Roma-Flickers Milano 2-1
Affrontiamo lo scontro diretto al vertice sotto di solamente un punto, ma ben consapevoli di avere un terribile calendario davanti. Ci guardiamo anche alle spalle (Picchio a 7 punti e Biella a 9 possono ancora superarci).
Le Fiamme si sono rinforzate (Lopez Esparza) rispetto all’andata e sono ormai in rampa di lancio verso una promozione stra-meritata... ma noi ci proviamo... eccome se ci proviamo.
Alla fine del primo tempo Geoffrey e Paulo sono avanti rispettivamente su Lopez (addirittura 2-0) e su Portera (2-1). Serve invece almeno un goal sui campi di Vittorio (0-1 da Di Pietrantonio) e di Marco (1-2 da Mateos).
Nella ripresa un Paulo che pare in grandissima giornata la chiude con Portera, mentre Vittorio viene contenuto in maniera impeccabile dal fortissimo Di Pietrantonio.
Purtroppo in pochi minuti Geoffrey brucia i due goal di vantaggio ed andiamo sotto 1-2.
Marco pressa all’inverosimile a centrocampo Mateos e nonostante qualche sbavatura in avanti alla fine riesce a rubare il pallone giusto ed impatta meritatamente sul 2-2.
Un pareggio che non ci garantisce il sorpasso, d’accordo... ma che sarebbe “oro colato” dal momento che ci servono due punti per la matematica qualificazione ai playoff.
Quando però arriva anche il terzo goal di Lopez contro Geoffrey siamo di nuovo daccapo, invece che essere a metà del lavoro... Fiamme che volano verso la B e noi costretti a battere una Biella ormai fuori dai giochi, per non rischiare tutto all’ultimo turno... e per magari lasciare un po’ di spazio a chi è venuto fin qui senza giocare ancora un minuto...

SC Biella ’91-Flickers Milano 2-2
Partita strana, in cui potremmo vincere ma rischiamo seriamente di perdere.
Vittorio viene ingabbiato bene da Jon Scotta ma sia Paulo che Geoffrey soffrono ed hanno alla fine faticosamente ragione rispettivamente di Lena e Ronzani. Due vittorie davvero fondamentali.
Campo chiave quello di Marco dove un Bodin davvero cinico capitalizza l’unica occasione e dà sfoggio di capacità di parata su tiri di carambola davvero incredibile. Marco continua a bombardare ma viene frustrato da parate davvero “senza senso”... Portiamo comunque a casa un punto che ci consente di sperare ragionevolmente nei playoff, anche se Ferrara è in grande rimonta.

Flickers Milano –Subbito Goal Ferrara 1-2
Paulo in gran forma oggi, ma dalla regia lo si tiene fuori per non obbligarlo ad un match con Balboni. Purtroppo però Franscesco, schierato in sostituzione, viene subito tramortito da Volpi con un terribile uno-due nel giro di cinque minuti, che mette subito il match in salita.
Alla fine del primo tempo siamo sotto 1-2 ma Ascoli perde da Biella e siamo relativamente tranquilli.
A parte lo 0-2 di Franscesco, gli altri match sono tutti in bilico. Vittorio è avanti con Della Monaca ma purtroppo Marco viene per la prima volta nel weekend “messo sotto” nel gioco da un ottimo Billi, che all’intervallo è avanti 1-0 ma meriterebbe un punteggio più largo. Sono in ballo due sostituzioni, grandi discussioni (che proseguiranno ancora in futuro)... alla fine Marco vuole rimanere in campo e Gouveia/Balboni vanno a sostituire Riccobene/Volpi di fatto congelendo il risultato, negativo per noi, di quel match.
Fortunatamente Vittorio la chiude, ma serve un goal negli altri due match. Geoffrey non riesce a scardinare la difesa di Peluso, mentre Marco finalmente si sveglia ed impegna Billi, che però questa volta è cinico nel raddoppiare e gestire poi il ritorno di Marco nel finale (1-2).
Gli ultimi dieci secondi non vengono praticamente giocati... seguiamo sul cronometro del grande schermo digitale il count down che ci sta per portare ai playoff contro Umbria TS... il match tra Biella e Picchio è infatti in parità.... cinque, quattro, tre, due, uno... BOATO PAZZESCO dai campi incriminati, gente che si abbraccia...  e subito capiamo cosa è successo... pare inverosimile ma lo dobbiamo accettare. Non c’è rabbia, solo rassegnazione e dispiacere di non essere riusciti ad essere artefici del proprio destino.
Le parole scritte in queste ultime ore sui nostri Gruppi Whatsapp confermano che abbiamo già dimenticato e stiamo guardando avanti... e che se guarderemo indietro sarà solo per correggere quelle che sono state le nostre imperfezioni e non per piangerci addosso.

Il prossimo anno i Flickers saranno ancora più forti, nell’organico e nella testa. Anche la serie C sarà ancora più tosta, ma noi ci saremo. Con ancor più consapevolezza.

E' stato solo un sogno... (per adesso) 



domenica 2 aprile 2017

Binjamin et Geoffrey... tres bien !!!


Ce week end il y a eu en Belgique le championnat national individuel joué dans les trois divisions (1-2-3).  Notre Geoffrey Marain a bien figuré en division 2, en arrivant au play-offs réservé aux premiers quatre après le classement de la phase classique, où 12 joueurs ont se rencontrés pour essayer de monter en premier division. Fin journée le vainqueur a été Le jouer du Rochefort Titi Giaux.
Le petit Binjamin Marain a aussi bien joué dans sa division 3.  Il marche très bien sur les traces de son père
Bien fait Geoffrey. Un bon entrainement pour se préparer pour notre prochain objective par équipe à San Benedetto.

This weekend took place in Belgium the individual national championship. Three divisions, 1-2-3.  Flickers Milan’s player Geoffrey Marain did well in Second league, reaching the play-off. Four players came out from the qualifying round where twelve players were fighting to reach First league. At the end of the day the winner was RTS player Titi Giaux.  
Little Binjamin Marain already in his father’s footsteps, did well playing the third division.
Well done Geoffrey. A good training looking for the coming event for team in San Benedetto
 

lunedì 13 marzo 2017

Con onore !!



I Flickers che hanno giocato la Coppa Italia di Subbuteo a Bologna

Andiamo ? Non andiamo ?
Ma c’è la serie C di CDT ad aprile… potrebbe essere una nefasta distrazione…
…io ho il cane che fa il compleanno… mia moglie si è rotta un’unghia…
…io vengo solo il sabato per il torneo a squadre… ma guarda che il torneo a squadre è di domenica… allora non posso… io vengo sul motorhome, anzi no…
…mi presti una squadra ? anzi due ? qualcuno mi passa a prendere all’albergo ?

Alla fine ci andiamo… a questa Coppa Italia di Subbuteo con “materiali classici” (ah ah ah)…

Coppa Italia di Subbuteo Individuale
Marco ed il Ciby sono impegnati anche nell’individuale del sabato, senza grossi acuti.
Il Ciby ha un girone duro e con due pareggi ed una sconfitta è costretto ad affrontare il consolazione (pardon,la Coppa Italia Cadetti) dove uscirà ai quarti per mano di Minnetti. Il Ciby avrà comunque la grossa soddisfazione, a fine giornata, di essere stato l’unico a fermare sul pareggio il vincitore Marco Lauretti.
Marco riesce invece a qualificarsi come secondo del girone, con due vittorie ed una sconfitta. Dopo avere superato anche il barrage trova però il “muro” costituito da Pierluigi Signoretti agli ottavi di finale. Non si inventa nulla, e quindici partite di allenamento non sono sufficienti a giocarsela alla pari, anche perché ancora il nostro “illustre ex” è ancora alla ricerca dei suoi materiali…

Coppa Italia di Subbuteo a Squadre
Christian, Fabrizio e Simone si uniscono a Marco ed il Ciby la domenica mattina.
Il girone vede due incontri assolutamente abbordabili (Villans Firenze ed Acidulo Livorno) ed uno impossibile (i campionissimi di Perugia) ed i nostri tengono fede ai pronostici sia nel bene che nel male…
Nel primo incontro (3-1 al Villans Firenze) il Ciby la chiude già nel primo tempo, dando modo a Fabrizio di entrare per scaldarsi (ed arrotondare ulteriormente il punteggio). Marco e Simone portano a casa anche loro il punto senza patemi, rendendo indolore la sconfitta di misura del “Mascio” , che se la gioca fino in fondo.
Il secondo incontro è contro Perugia, ed è l’occasione per un buon allenamento, anche se i punteggi sono molto duri. Lo 0-4 finale è specchio fedele dei valori in campo e dell’investimento finora fatto dai due club su questa disciplina.
Il terzo incontro ci vede concentratissimi contro Acidulo… sta fuori il Ciby per eventuali rincorse, ma non ce n’è bisogno… all’intervallo Marco e Simone sono avanti con sicurezza ed i vantaggi di misura di Christian e Fabrizio completano un quadro che consente al Ciby di godersi la qualificazione diretta ai quarti contemplando il suo “giocattolo” da fuori… Il 4-0 finale è specchio di grossa concentrazione da parte di tutti e di grande compattezza di squadra.
Prima dei quarti di finale stiamo fermi per 3 ore e un quarto… prima la pausa pranzo, poi un turno di arbitraggio, poi ancora il turno dei barrage… finalmente alle 16:45 eccoci pronti ad affrontare i fortissimi Black Rose. I romani hanno vinto un girone di ferro contro Bologna ed Umbria… e schierano la formazione tipo Guidi-Gara-Stratta-Arena-Capelli.
Purtroppo perdiamo il sorteggio e non possiamo comandare gli accoppiamenti più di tanto.
L’incontro tuttavia è davvero equilibrato, ed anzi siamo noi ad essere avanti fino quasi al fischio della sirena del primo tempo. Marco è avanti 2-0 contro Arena, Fabrizio sta addirittura bloccando sul pareggio Guidi…i goal subiti proprio nel finale da Simone (sotto 1-2 contro Gara) e dal Ciby (sotto 0-1 contro Stratta) ci vedono ad un solo goal dall’impresa.
Nel secondo tempo Marco contiene bene il subentrato Capelli e porta a casa il 2-0, mentre Simone la impatta contro Gara (grande Killer !). Fabrizio va sotto 1-2 ma siamo lì… il solo Ciby nel finale molla gli ormeggi (0-4). Ci vorrebbero un goal di Fabrizio ed uno di Simone… Fabrizio ci prova ma arriva il 3-1 di Guidi che chiude il match. Un 1-2 finale comunque davvero onorevole contro una delle favoritissime della prossima serie B di giugno.

Il Ciby può essere contento della squadra, che si è mostrata compatta e tosta al punto giusto. Grande serenità nelle scelte ed ottima coesione del gruppo.
Il risultato è assolutamente in linea con le aspettative. Un ottimo allenamento in vista dell’impegno (ben più importante) di giugno, in cui ci giocheremo tutte le carte (anche quelle finora nascoste) per provare a salire in “Paradiso”… 

Il Ciby brinda, pensando con fiducia ai prossimi Campionati Italiani a squadre